Mappa del sito
      EN   IT
CeDOT   Bibliografia Romana   HGIS
Avvisi
leggi tutti
Novità editoriali
CROMA

Il Centro » Bandi » Borse di studio

Borse di studio

BANDO A N° 1 BORSA DI STUDIO PER LAUREATI

Codice identificativo: BIO-2017

scadenza 10/2/2017

CENTRO DI ATENEO PER LO STUDIO DI ROMA (CROMA)

Scarica il documento completo

art. 1
Il Centro di Ateneo per lo studio di Roma (CROMA) dell'Università degli studi Roma Tre invita alla presentazione di candidature per l’assegnazione di una borsa di studio per laureati di cui all’art. 4 c. 3 della legge n. 210 del 03/07/1998 (di seguito denominata borsa) nel settore BIO/03.

art. 2
La borsa ha per oggetto l’elaborazione di un contributo scientifico per un progetto di fattibilità nel tema degli “Orti Urbani” con attenzione al tema delle tipicità locali e della biodiversità agricola in ambito romano.
La durata prevista è di 6 mesi e sarà attivata in relazione allo sviluppo dei programmi scientifici del Centro.
All’assegnazione della borsa possono partecipare i cittadini italiani e stranieri che siano in possesso:
- laurea Magistrale in Biologia (indirizzo ambientale) o affine se conseguito all'estero;
- dottorato di ricerca.
La borsa sarà dell'importo di euro 1000 mensili.

art. 3
Le domande di ammissione, in carta semplice, con specifica indicazione del riferimento del presente bando (BIO-2017) devono essere presentate o fatte pervenire al CROMA, via Ostiense 139 - 00154 Roma (non farà pertanto fede la data di spedizione postale), entro e non oltre le ore 13:00 del giorno 10 FEBBRAIO 2017.
È possibile presentare le candidature anche mediante Posta Elettronica Certificata (PEC) esclusivamente all’indirizzo croma@ateneo.uniroma3.it entro la medesima data sopra riportata, purché l’autore sia identificato ai sensi dell’art. 65 del D.Lgs. 7 marzo 2005 n. 82 “Codice dell’Amministrazione Digitale”. Non saranno accolte le domande pervenute tramite Posta Elettronica Certificata di utenza diversa da quella personale.
Nella domanda i concorrenti devono indicare:
• cognome e nome, luogo e data di nascita;
• cittadinanza (in caso di cittadinanza straniera dovrà essere dichiarata la buona conoscenza parlata e scritta della lingua italiana);
• residenza;
• indirizzo al quale desiderano che siano fatte pervenire le comunicazioni relative al concorso, qualora tale indirizzo sia diverso da quello del luogo di residenza, precisando il codice postale, ed indicazione di un recapito telefonico e di una e-mail;
• titolo di studio conseguito e votazione riportata;
• lingue straniere conosciute (almeno una tra le seguenti: francese, inglese e spagnolo);
• il proprio consenso all’utilizzo dei dati personali forniti all’Amministrazione per la partecipazione alla procedura, ai sensi del D.Lgs n. 196/03.
Alla domanda devono essere allegati:
• curriculum vitae;
• eventuali pubblicazioni e, comunque, almeno un lavoro a stampa o dattiloscritto (ad esempio, la tesi di dottorato);
• eventuali altri titoli che i concorrenti ritengano utile presentare nel proprio interesse;
• fotocopia di un documento di riconoscimento;
• un elenco dei documenti e dei titoli presentati;
• dichiarazione sostitutiva di certificazione resa ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. 28 dicembre 2000 n. 445 attestan-te il non superamento della cifra di 12.000,00 € lordi alla data di presentazione della domanda;
Tutti i documenti possono essere presentati in carta semplice.
Tutta la documentazione dovrà essere fatta pervenire unitamente alla domanda. La documentazione non sarà restituita.

art. 4
Le candidature saranno valutate da una Commissione di tre membri, composta dal Direttore e dal Presidente del CROMA (o loro delegati). Le funzioni di Segretario saranno svolte dal dott. Salvatore Tricoli, Segretario Amministrativo del CROMA.
I candidati potranno essere convocati per un colloquio orale per valutare le effettive attitudini al lavoro da svolgere mediante avviso che sarà pubblicato sul sito del CROMA il 17 febbraio dopo le ore 14:00; il colloquio si svolgerà presso la sede del CROMA il giorno 20 febbraio alle ore 9.30.
La Commissione completerà i propri lavori entro il 20 febbraio, redigendo una lista di idonei.
La decisione della Commissione è insindacabile.

art. 5
L’assegnazione della borsa ai candidati tratti dalla lista degli idonei di cui all’art. 4 avverrà in funzione delle effettive e specifiche esigenze di sviluppo dei programmi di ricerca. La borsa sarà conferita con provvedimento del Direttore del CROMA.
Entro 3 giorni dalla data di ricevimento della notizia formale di conferimento della borsa, il vincitore dovrà far perveni-re al CROMA, a pena di decadenza, una dichiarazione di accettare, senza riserve, la borsa medesima alle condizioni in-dicate. Nel caso, per qualsiasi motivo, si rendessero vacanti posti di borsista, si potrà eventualmente procedere al su-bentro con altri concorrenti tratti dalla lista dei candidati risultati idonei. Inoltre, il CROMA, in relazione allo sviluppo delle proprie attività, potrà rinnovare la borsa, in tutto o in parte ed anche per più di una volta e potrà anche avvalersi della lista dei candidati risultati idonei per eventuali ulteriori assegnazioni di borse.

art. 6
Al momento dell'accettazione, il vincitore dovrà impegnarsi a concordare le modalità concrete e gli obiettivi dell’attività di ricerca e di collaborazione. Le attività del borsista devono avere carattere continuativo e comunque temporalmente definito, coordinato rispetto alla complessiva attività del Centro e dovranno essere strettamente legate alla realizzazione del programma di ricerca o di una fase di esso, pur essendo svolte in condizioni di autonomia. In particolare, il programma di lavoro sarà definito dal CROMA. Nel caso l’attività del borsista si svolga presso altri enti, anche in relazione a rapporti di collaborazione tra questi e il CROMA, il borsista è tenuto ad uniformarsi ai regolamenti vigenti presso tali enti.
La borsa non è cumulabile con altre borse di studio e con retribuzioni legate a rapporto di lavoro subordinato con Enti pubblici, privati o con qualsiasi altro beneficio di carattere economico a qualsiasi titolo erogato dall’Università degli Studi Roma Tre.
La fruizione della borsa è incompatibile con il contemporaneo possesso di un reddito personale annuale lordo superio-re ad € 12.000,00.
Il godimento della borsa non configura un rapporto di lavoro essendo finalizzate alla sola formazione del borsista. La copertura assicurativa contro gli infortuni e per la responsabilità civile sarà garantita dall’Ateneo.

art. 7
La borsa verrà corrisposta successivamente alla consegna e alla verifica dei risultati dell’attività di ricerca svolta. L’assegnatario che, senza giustificati motivi, non proseguisse nei modi stabiliti le attività programmate o che desse prova di non possedere sufficiente attitudine alla ricerca potrà essere dichiarato decaduto dall'ulteriore godimento della borsa con provvedimento motivato del direttore del CROMA.

 

Roma 03/02/2017

IL DIRETTORE DEL CROMA
Prof. Carlo M. Travaglini


Info:
CROMA-Università Roma Tre, via Ostiense 139 – 00154, tel. 0657334214 | croma@uniroma3.it
 

 
Facebook LinkedIn Twitter

© CROMA, Via Ostiense 139, 00154 Rome, Italy